CURIOSITÀ

Leonardo Bonucci. Nato Gobbo

Intervista esclusiva a Leonardo Bonucci. Fiero, determinato e innamorato della sua Juve.

“Nel quartiere dove sono cresciuto eravamo un gruppetto di ragazzi… ogni momento era buono per sfruttare quel pallone che ci tenevamo con fierezza sotto il braccio”.
Genuino, schietto, umile, un ragazzo con la testa sulle spalle, della millantata odiosità del calciatore non c’era traccia. Dall’alto del suo metro e novanta Leonardo Bonucci ci ha accolto con un sorriso, un po’ timido e un po’ strafottente, e ha iniziato l’intervista con tranquillità, parlando del suo amore viscerale per la famiglia e per la “sua” Juve. Leonardo è uno che parla col cuore, ma anche con la testa; cresciuto con valori solidi, dedito al sacrificio, al lavoro, ai figli. Ci ha parlato del suo rapporto con i tifosi (e con le tifose), degli scandali delle partite truccate, della Juve e di Mister Allegri. E riguardo al suo futuro potrebbe anche essere che l’idea di fare l’allenatore non gli dispiaccia…

non perdere l'intervista completa

In tutte le edicole solo con Playboy.
Previous post

Speciale regali: Profumo di feste

Next post

Italiane si nasce. Cheyenne Tozzi