CURIOSITÀ

Millennials e sesso: tutto fumo e niente arrosto!

Sesso, più se ne parla e meno si fa. Ecco perché la generazione dei Millennials perde "occasioni".

Cartelloni pubblicitari, riviste, programmi televisivi…ovunque ci giriamo c’è un media pronto a comunicarci qualcosa. E non possiamo farci nulla, del resto nell’era della comunicazione ormai la pubblicità fa parte della nostra quotidianità. Ma quello a cui forse non pensiamo mai è che, si parli di biancheria intima, di musica, o anche di surgelati il messaggio è sempre lo stesso: il sesso. Proprio così, ne vediamo talmente tanto che ormai siamo abituati a pensare che le persone non facciano altro che dedicarsi a questo. Eppure non è così. Abbiamo dato un occhio alle ricerche e quello che emerge è che la generazione dei Millennials (come sono definiti quelli nati tra gli anni ’80 e il 2.000) fanno molto meno sesso delle generazioni passate. Pare infatti che nella loro vita su instagram (perché ormai siamo catalogati così) gli appartenenti a questa generazione dichiarino in media di aver avuto 8 partner, ben due in meno rispetto alle generazioni precedenti. In poche parole tutto fumo e niente arrosto, e ci siamo chiesti come mai. Le ragioni a primo acchito paiono evidenti, ognuno di noi passa una buona parte della giornata con gli occhi abbassati sul cellulare. Diversi studi concordano nell’affermare che la tecnologia “non causi isolamento sociale”, ma andiamo a guardare la tipologia dei contatti con cui ognuno interagisce sulle proprie pagine social. Uno studio condotto nel 2011 dal National Insitute of Healt dimostra infatti che solo il 49% degli utenti utilizza questi mezzi per fare nuova amicizie. In poche parole, a meno che non si facciano ricerche mirate, si passa il tempo a parlare con parenti e amici che non hanno nulla a che vedere con la nostra sfera sessuale. Del resto, per quanto guardare le foto dei compagni di classe delle elementari sia divertente, forse chiacchierare con una vicina di casa sexy sul pianerottolo potrebbe rivelarsi più stimolante. Quindi il consiglio è: social sì, ma a meno che non stiate chattando con la donna dei vostri sogni, a un certo punto spegnete il computer e lanciatevi nella meravigliosa esperienza del tu per tu! Ne saremmo molto contenti, anche se per farlo dovrete rinunciare a qualche ora su Playboy.it….tanto noi non andiamo da nessuna parte!

Previous post

Maserati Ghibli: bello e ben fatto!

Next post

Niki Belucci: ginnasta, dj e....pornostar!