CURIOSITÀ

Sex Power: come “attizzare” una coppia spenta

Sex Power o meglio fare sesso il più possibile. È questa la miglior cura ai malanni di coppia.

Non si può certo dire che il sesso sia il parametro per valutare ogni cosa, ma sicuramente è un ottimo indicatore della salute di una coppia. Lo sappiamo tutti, all’inizio di una relazione il sesso va a gonfie vele.

A quanti di voi è capitato di raccontare agli amici che con “quella lì” (che poi magari è diventata vostra moglie) l’avete fatto a destra e a manca?
E quanto spesso abbiamo guardato con commiserazione quelle povere coppie tristi che mangiano il gelato mano nella mano, mentre noi il gelato glielo spalmiamo addosso e lo lecchiamo da lì!!!
Ci avventuriamo spavaldi tra un’ avventura sessuale e l’altra con la donna dei sogni, ma a un certo punto… arriva il matrimonio! No, non è terrorismo da “eterno single”, il punto è che se anche il matrimonio continua a regalarci turgidi momenti allora arrivano i figli, e se anche facciamo quelli che stanno bene senza figli né matrimonio comunque ci pensa il tempo che passa, che anno dopo anno si porta via un po’ di libido.
Il problema è la noia, la principale minaccia della nostra vita, sessuale e non, ed è sempre pronta in agguato dietro l’angolo.
Non c’è niente da fare, è fisiologico: finché sperimenta e scopre, il cervello gode come un pazzo, ma appena non c’è più nulla da sapere arriva la “tranvata”, bella dritta in faccia al nostro desiderio.
È chiaro che il sesso non è l’unica cosa che conta all’interno di un rapporto, specifichiamolo prima che qualche signorina se la prenda a male, ma avere una vita sessuale attiva può aiutare ad alleviare molte tensioni e a mantenere solida una relazione.
Il sesso è complicità, e quando c’è complicità si affronta qualsiasi cosa.

Ma come fare per mantenere vivo il desiderio?

1. Chi si piace piace.

Donna Specchio

Sicuramente prendersi cura di sé e del proprio corpo aiuta a mantenere tonica anche la voglia! Chi si piace, piace, e se ti senti in forma avrai anche voglia di dimostrarlo.

2. Nei panni di…

Infermiera Sexy

La creatività è un’altra tecnica che funziona per molti. Inventarsi storie, “travestirsi” (questo vale più per le donne), cercare di non cedere alla monotonia del letto!

3. Il cinema hard.

Girl in beautiful clothes on stage

Lasciarsi ispirare è un altro modo utile per una “variazione sul tema”. Avete mai provato a guardare un film hard in coppia. Qualcuno potrebbe essere restio, ma fidatevi, può aprire la strada a finali interessanti.

4. Ménage à trois

Donne in rosa

Se avete già provato quando sopra e non avete ottenuto i risultati sperati, allora non vi resta che ricorrere ai metodi “estremi”. Li definiamo così non certo per questioni morali, ma semplicemente perché possono essere un’arma a doppio taglio. Ménage à trois, sesso di gruppo e scambi di coppia, per esempio, richiedono una consapevolezza da parte di entrambi i partner e soprattutto una discreta complicità e un’elevata autostima. In caso contrario, per quanto eccitanti queste pratiche possono alterare la situazione fino a farla esplodere, soprattutto se uno dei due si sente forzato.

5. Sa Sa Sa… Sadomaso!

Sexy woman kneeling on the timber in barn at night, sensuaity and bdsm

Se neppure il sesso di gruppo vi basta allora potete sempre provare a tuffarvi nel tetro mondo del sadomaso soft, anche in questo caso però è indispensabile che entrambi i partner siano convinti della scelta e che non si superino mai i “propri” limiti. Ognuno dovrebbe imparare a capire quando è arrivato il momento di fermarsi, perché certi vizi possono diventare difficili da gestire, soprattutto quando non si riesce più a farne a meno e non si è mai sazi di sperimentare. Semplicemente invitiamo alla prudenza.

I modi sopra descritti possono essere tutti validi alleati contro le crisi di coppia. Che ne dite? Stasera si inizia?
Qualunque siano le vostre preferenze, il suggerimento è sempre lo stesso: non fermatevi alla prima soluzione, cambiate, provate, sperimentate continuamente, insomma…

fate più sesso possibile!!!

Previous post

Charlotte Crosby. Febbre da reality

Next post

Senza parole con Lindsey Pelas