CURIOSITÀMUSICA

30 cm di “dimensione” artistica

Dimensioni del pene: ecco perché non dovrebbe più interessarci l'argomento.

“Quando ero piccolo tutti mi scherzavano, per le dimensioni del mio pene… Ma io non stavo bene, soffrivo le pene, per colpa del pene…”

Così cantavano Elio e le Storia Tese nel 1989 raccontato la storia di John Holmes, il famoso attore pornografico noto per le enormi dimensioni del suo membro. Pare che Mr. 35 cm, così veniva chiamato, abbia portato al cinema hard il più grande “attributo” fino ad ora proiettato.
L’argomento “dimensioni” è uno dei più discussi, non solo da noi maschietti, ma anche dalle smaliziate signorine, che con malcelato pudore fingono indifferenza ma passano serate intere sorseggiando vino e raccontandosi delle nostre prestazioni/dimensioni.

2 sexy bunny girl with bunny ears and carrot
Il fatto è che quello della “lunghezza” è sempre stato per noi un vero e proprio pallino, a volte causa anche di forte stress e problemi psicologici.
Ormai sull’argomento si sa tutto, anzi fin troppo. Una recente ricerca svolta da David Veale, del South London and Maudsley Nhs Foundation Trust, dimostra per esempio che la lunghezza media di un pene è di 9,16 a riposo e 13,12 in erezione. Solo 5 persone su 1.000 ce l’hanno più piccolo di 10 cm (in erezione) e solo 5 su 1.000 più grande di 16 cm.
Molti di noi tireranno un sospiro di sollievo, “sono nella media, meno male”, ma quei 5 su 1.000?
Il fatto è che con queste continue ricerche, sicuramente utili dal punto di vista scientifico, stanno correndo il rischio di farci creare dei problemi che non esistono, col risultato che, indipendentemente dalla lunghezza, l’ansia da prestazione non ce lo faccia funzionare a dovere.
Ovviamente se c’è un problema fisico ci sono soluzioni mediche indicate, e prima ci si ricorre prima si torna in “attivo”, ma per tutto il resto BASTA PARANOIE.
Ce l’abbiamo grande o ce l’abbiamo piccolo l’importante è USARLO!

Un po’ di autoironia ci aiuterà a sdrammatizzare, e poi ricordiamoci sempre che tutto è relativo, lo dicono anche  Elio e le Storie Tese, infatti tornando a John Holmes:
“Quando ero piccolo tutti mi scherzavano… Ma piu’ il problema non si pone. Si’ perche’ il pene mi da’ il pane!”

Elio e le Storie Tese – John Homes

 

 English Version – John Homes (very funny)

Previous post

Crystal Hefner, una regina mezza italiana

Next post

Un Timeless Ritual alla Shiseido Spa Milan