Connettiti con noi
Beautiful Curvy

Lifestyle

Beautiful Curvy oltre il corpo

Beautiful Curvy: Barbara Christmann lavora come redattrice e stilista di moda ed essendo una donna “curvy” ha voluto coniugare la sua esperienza professionale con il suo personalissimo punto di vista sulle donne curvy.

© Stefano Bidini

Beautiful Curvy oltre il corpo

Abbiamo incontrato Barbara Christmann redattrice e stilista di moda per parlare di Beautiful Curvy un progetto nato con l’intento di valorizzare le donne curvy per aiutarle a sentirsi bene e ad amarsi di più. Beautiful Curvy nasce come portale di moda e lifestyle e diventa nel 2013 anche un calendario dove splendide donne curvy si mostrano in 12 scatti mozzafiato eseguiti da Stefano Bidini.


Beautiful Curvy Barbara Christmann

Intervista

PB Oltre al calendario Beautiful Curvy, che noi di Playboy seguiamo da anni, esiste anche il portale che porta lo stesso nome. Come è nata questa idea?
BC In realtà il sito è nato prima del progetto del Calendario come strumento per fornire alle donne informazioni sul settore curvy, per trovare delle collezioni moda non pubblicizzate, ma da me conosciute essendo, anche in qualità di giornalista moda, curiosa e sempre alla ricerca di novità. Sul sito, sulla pagina FB e su Instagram ci sono anche altre informazioni come eventi, interviste, bellezza, cucina e viaggi, esattamente come un femminile.

PB Spesso le ragazze in carne non si accettano a causa del bullismo di cui sono vittime. Tu sei mai stata bullizzata?
BC Io sono sempre stata in carne, ma ho avuto la fortuna di ricevere amore dalla mia famiglia ed accettarmi così come sono, così da non crearmi un problema sulla mia fisicità. Purtroppo crescendo ci sono stati dei ragazzi e degli uomini che mi hanno fatto sentire a disagio a causa del mio peso. E’ un fatto anche culturale. Io sono tedesca e nel mio paese di origine la visione è differente, per cui il problema è più in Italia, dove la fissazione del peso e di una taglia hanno un determinato peso, ma il peso non determina la vera bellezza di una persona fatta della sua unicità e personalità.


Beautiful Curvy

Beautiful Curvy


PB Nel mondo delle miss e della moda ci sono 2 tendenze quelle super magre e le curvy. Secondo te sono mondi che potrebbero convivere?
BC Assolutamente sì, perché la bellezza può avere forme e taglie diverse, basta non cadere nei cannoni di bellezza stereotipati. Purtroppo la magrezza viene sempre collegata alla bellezza, ma la bellezza può avere diverse sfaccettature. Negli Stati Uniti durante la fashion week, ci sono alcuni stilisti come Christian Siriano e Michael Kors che fanno sfilare modelle skinny al fianco delle curvy, mi sembra la soluzione migliore per venire incontro alle esigenze del mercato e alla realtà dello stesso, che è fatto di donne di tutte le taglie.

PB Credi che un giorno potranno esserci delle passerelle o dei concorsi di bellezza che vedono fianco a fianco ogni possibile tipo di donna?
BC Diciamo che in Italia si fa un po’ fatica a riguardo. Miss Italia aveva lanciato la sezione curvy due anni fa e una delle mie ragazze del calendario, Paola Torrente, ha vinto il titolo di Miss Curvy, per togliere questa categoria l’anno scorso. Perciò si fanno pochi passi avanti. L’anno scorso ho sostenuto un concorso di bellezza legato però alla regione dell’Emilia Romagna che si chiamava “Miss Curvyssima” per premiare la vincitrice con un posto nel mio calendario giunto alla sesta edizione. Siamo sempre lì, legati a questi canoni di bellezza imposti, che impediscono alle persone di guardare oltre.


Beautiful Curvy

Beautiful Curvy


PB Guardando la storia, l’ideale di corpo femminile si è evoluto cambiando circa ogni decade. Dal seno e fianchi larghi con vita sottile, alla forma asciutta, al fisico morbido a quello sportivo fino a quello magrissimo ed emaciato degli anni 90 di cui Kate Moss era la testimonial perfetta. Pensi che un giorno la modella curvy potrebbe arrivare a rappresentare l’ideale di bellezza?
BC Io credo che non si deve imporre un canone di bellezza, ma che si debba scegliere liberamente senza imposizioni. Oggi nel mondo virtuale e reale vediamo emergere delle modelle bellissime e autentiche, non ritoccate come Ashley Graham che è una delle modelle più belle e rinomate al mondo, morbida e sensuale. Stiamo vivendo un momento di cambiamento, dove le donne non vogliono più essere dei manichini perfetti, ma cercano dei modelli di bellezza per potersi identificare con imperfezioni e difetti. Infatti con il mio calendario creo un mondo dove non ci sono ritocchi, ma solo sorrisi, valorizzando le donne attraverso il trucco e l’acconciatura ed un abbigliamento, fornito da Sponsor lungimiranti che permette loro di mostrare le loro forme; le donne così si sentono valorizzate e più belle e questo traspare nelle fotografie.

PB Il messaggio che volete far passare è molto importante e condivisibile ma immagino abbiate avuto anche dei riscontri negativi?
BC Sono stata la prima donna che ha lanciato l’idea di valorizzare le donne con le curve per mostrare la bellezza al di là della taglia, in salute, ma proprio per una visione diversa e controcorrente in un certo verso è stata più dura. Il nuovo spaventa e ciò che contrasta con l’immagine imperante trova resistenze. Con il tempo, tanta pazienza e perseveranza sono riuscita a farmi strada e fare capire il valore del progetto calendario Beautifulcurvy. In rete ci sono sempre persone che criticano, ma vale sia per le curvy che non, ma basta non darci ascolto, perché torniamo sempre al solito discorso degli stereotipi. Il giudizio degli pesa sempre in funzione dell’attenzione che ognuno di noi gli riserva, forse se imparassimo ad accettarsi non sarebbe poi così fondamentale.


beautiful curvy

beautiful curvy


PB Avendo lavorato con svariati tipi di donne nella tua carriera, quali sono state quelle più critiche nei loro confronti e perché?
BC Si diciamo che quasi ogni anno ci sono state delle donne difficili da gestire sia per il carattere egocentrico che per la loro voglia di apparire e andare avanti a tutti costi. Ci sono donne che partecipano solo per mettersi in gioco o per una forma di riscatto e altre che lo usano come trampolino di lancio per farsi notare visto il riscontro mediatico crescente ogni anno.

PB Esistono realtà simili alla tua in altri paesi?
BC Esistono siti e modelle curvy anche in altri paesi europei che portano avanti un discorso di body positive. Io ne seguo in Germania, Francia, Inghilterra, Spagna e negli Stati Uniti.

PB Per quanto riguarda il corpo maschile si combattono le stesse battaglie?
BC Gli uomini hanno gli stessi problemi delle donne, anzi adesso sono presi più di mira. Il canone di bellezza con corpi scolpiti, profumati e quasi laccati ha invaso anche il territorio maschile. Però la bellezza è più richiesta in una donna che in un uomo, basta guardare la televisione ed i media in generale. Tutti seguono una bellezza levigata, perfetta ed eterna, ma la natura è ben altro.

Scopri il calendario 2018 Beautiful Curvy

PB C’è un messaggio che vorresti far passare ai nostri lettori?
BC Si mi piacerebbe invitare i lettori a guardare ciò che trasmettono le foto dei miei calendari, prediligendo emozioni e sensazioni e lasciando il pensiero e le l’attività mentale almeno per pochi attimi al riposo. Non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace.

PB Dicci tre donne che secondo te rappresentano la bellezza curvy e perché?
BC Ashley Graham è una donna femminile, sensuale, sicura di se che trasmette armonia, serenità e sicurezza. Angelina Kirsch modella tedesca che rappresenta la freschezza e la naturalezza più nordica. Fulvia Lacerda, una modella brasiliana che è femminile, serena e materna. Lei è più in carne, ma vive bene la sua fisicità.

PB Passando all’arte nella quale la donna è spesso protagonista, preferisci la donna rappresentata da Rubens, Michelangelo o Botero?
BC Mi piace la donna in tutte le epoche perché rappresenta la bellezza attraverso l’arte ed è come la moda, lo specchio della società in cui viviamo.

Testo di: Rachel Green
Foto di: Stefano Bidini

Beautiful Curvy

Sito ufficiale Beautifulcurvy.com

Clicca per commentare

Iscriviti e ricevi foto e video esclusivi. Girls, Motori, Eventi e Tech.

Con la registrazione alla mailing list o alla newsletter, l’indirizzo email dell’Utente viene automaticamente inserito in una lista di contatti a cui potranno essere trasmessi messaggi email contenenti informazioni, anche di natura commerciale e promozionale, relative a questa Applicazione. Dati personali raccolti: Email.

SEGUICI SU

Instagram

  • Clear your head w/ ♥️ @ewinmawquez.
📸 @alxchn
  • “Change in all things is sweet.” #quote by #Aristotle
with ♥️ @alexisren 
#motivationalquotes
  • @msjessicawall has our attention in the palm of her hands.
📸 @grahamdunn
  • There you go again, making me love you. w/ @kri_bo ♥️
📸 @vladimik
  • A true masterpiece. 🎨 w/ @tessjantschek ♥️
📸 @doveshore
  • We're all in the same game; just different levels. Dealing with the same hell; just different devils. 🌗🌈 w/ @lroyyyyyy ♥️🤩
📸 @deftfotos

Seguici su instagram

Altro in Lifestyle

  • Durex Durex

    Durex e l’importanza dell’uso del preservativo

    Durex in occasione della Giornata Mondiale della Contraccezione, presenta gli ultimi dati inerenti all’importanza...

  • Raur: B opposite © Beniamino Gelain & Alessandro Celli Raur: B opposite © Beniamino Gelain & Alessandro Celli

    Raur: B Opposite

    Raur: B Opposite: trova il tuo paradosso e frequentalo con naturalezza, accogliendolo nella tua...

  • Raur: B dirty

    Con queste mani entro nelle viscere della moto, respiro l’odore di olio, benzina e...

  • Raur: B here

    Babila continua le sue avventura in sella alla sua moto. Corre veloce, nei pensieri,...