Connettiti con noi
FISHBALL & YANA

Stories

Fishball e Jane Sinner: Le cronache del Ghiaccio e del Fuoco.

Ovvero come Fishball e Jane Sinner hanno reinventato l’arte

© Arnaldo Iodice

Fishball e Jane Sinner: Le cronache del Ghiaccio e del Fuoco.

Capelli blu, due piercing ai lati della bocca e un anello al naso. Una pistola a tamburo le spunta da una giarrettiera di pizzo sulla gamba sinistra e uno strano animale le sovrasta, quasi stringendoglielo, il petto. Il corpo nudo di Felisja Piana è una vera opera d’arte. Tatuaggi ovunque, dal ventre al collo, dall’avambraccio sinistro al palmo della mano destra. A guardarla da lontano sembra ci sia tanta pelle ancora libera. Ad uno sguardo più attento e ravvicinato si vede invece un reticolo fittissimo di linee e puntini che le coprono le spalle, la schiena, il sedere e i fianchi fin sotto i seni. Sono tracce di tatuaggi già cominciati ma ancora lontani dall’essere finiti. Come i pittori rinascimentali usavano cartoni bucherellati per trasferire tratti del disegno su una parete imbiancata, così i tatuatori che hanno la fortuna di lavorare con lei hanno lasciato tracce del loro passaggio, le basi delle loro creazioni, e reso il suo corpo una tela ancora in via di realizzazione.


FISHBALL & YANA

FISHBALL & YANA


Felisja posa in intimo davanti all’obiettivo della mia Nikon. La lascio fare, do pochissime indicazioni. Le dico solo quando cominciare a spogliarsi. Siamo in un locale di Roma, il “Teorema”, a Quarto Miglio, un posto semplicemente perfetto – per forme e colori – per il tipo di foto che ho in mente. Ma Felisja non è sola. Al suo fianco c’è Yana, Suicide Girl come lei ma sotto molti versi il suo opposto, e non solo per i capelli rossi: lei è più riservata, più distaccata, più fredda. Sarà che viene dal gelo della Russia (che Felisja, abituata al sole della sua Sardegna, può aver vissuto solo di passaggio) o che non conosce l’italiano, ma durante quelle due o tre ore di scatti parla molto poco. Sorride, certo, annuisce alle mie parole, ma posa in silenzio e senza tradire emozioni. Tant’è che sul suo profilo Facebook di recente ha lanciato l’hashtag #yanasinner_smiling per accompagnare le foto in cui sorride, visto che si è resa conto di averne pochissime in cui lo fa. «Perché non parli?», viene da chiederle, mentre se ne sta lì ferma ad aspettare lo scatto, un po’ come fece Michelangelo una volta scolpito il Mosè, talmente perfetto da suscitare la rabbia del suo stesso autore perché il suo unico difetto era l’esser muto. E se Felisja sembra un quadro da terminare, una tela a cui manca qualche pennellata per diventare capolavoro, Yana è una scultura già pronta per essere esposta. Proporzioni perfette, forme rotonde ma dure, pelle liscia e bianca, qui e lì colorata da tatuaggi che, a differenza dell’amica, questa volta sono chiusi, terminati (stupendo il polpo che con i suoi tentacoli le abbraccia la coscia sinistra). Capisco che non è di marmo ma che anche lei è fatta di carne solo quando le dita di Felisja, che la cinge ora da dietro, ora dal lato, tradiscono la naturale morbidezza di un fianco, il leggero rimbalzare di un paio di seni, l’arrendevolezza di un sedere schiacciato sull’orlo di un tavolino.


FISHBALL & YANA

FISHBALL & YANA


Felisja e Yana (in arte Fishball e Jane Sinner) sono due tra le Suicide Girls più famose al mondo. Fossero un racconto, lo intitolerei “Le cronache del ghiaccio e del fuoco”, ma non c’entra il Trono di Spade. La ragazza con i capelli rossi è in realtà il ghiaccio della siberia, quella con i capelli blu è il fuoco dei tropici. C’è chi pensa che troppi tatuaggi deturpino il corpo di una donna, per quanto bello possa essere. Forse queste persone non conoscono né l’una né l’altra. Chi li ama, invece, non può non averle viste e apprezzate almeno una volta nella vita. Tra chi segue i loro profili social e la community che si è creata intorno al sito, hanno milioni di fan in tutto il mondo. Oggi posano per me e ad ammirarle, tra i miei collaboratori e i gestori del posto, c’è solo un pugno di persone. Nulla che possa turbarle, ovviamente, abituate come sono a set anche molto più affollati. Ma a chi non ha mai preso parte ad uno shooting come questo stupisce la tranquillità che ostentano anche nei momenti di pausa quando, tra una sigaretta e l’altra, si concedono una chiacchiera senza perdere tempo a rimettersi i vestiti. «Perché hai iniziato a posare – chiedo a Felisja in un momento morto – ? Però non rispondermi “perché ero insicura e volevo mettermi alla prova”, come fanno le altre…». «Assolutamente no. Qualche anno fa un fotografo mi ha notata mentre facevo tutt’altro lavoro e mi ha chiesto se volevo provare». «E nel tempo libero che fai?». «Scatto foto». Felisja appena può passa dall’altra parte dell’obiettivo per ritrarre le sue colleghe. Yana, invece, le sue colleghe le veste. Da tempo ha dato vita ad un marchio di intimo (“Sinner Couture”) che vende in tutto il mondo e che spesso e volentieri porta con se nei vari set. Non nel mio, purtroppo. È lingerie molto particolare: scopre, più che coprire, mostra, più che nascondere. Pezzi raffinati che esaltano le linee del corpo femminile, disegnati da chi, sull’argomento, la sa molto lunga. Roba simile a quella che indossano mentre scattiamo. La scelta tra i vari outfit era ampia e ho cercato di abbinarli al meglio. Quel che ne è uscito, o almeno il meglio, lo avete sotto i vostri occhi. Ovviamente non è tutto. Di foto ne avrò scattate almeno un migliaio.



Arnaldo Iodice

Altre foto su www.arnaldoiodice.com

Clicca per commentare

Iscriviti e ricevi foto e video esclusivi. Girls, Motori, Eventi e Tech.

Con la registrazione alla mailing list o alla newsletter, l’indirizzo email dell’Utente viene automaticamente inserito in una lista di contatti a cui potranno essere trasmessi messaggi email contenenti informazioni, anche di natura commerciale e promozionale, relative a questa Applicazione. Dati personali raccolti: Email.

SEGUICI SU

Instagram

  • No matter how much the truth hurts. It's always better than being lied to. 🗣 @pookky__ky .
.
.
.
#august #vibes #blackandwhitephoto #matter #better #thai #thaigirl #ring #luxury #shadows #girl #model #sexymodel
  • Anyone need to be rescued? W/ @kindly ♥️♥️♥️♥️.
.
.
.
#sundaymood #lastday #endofweekend #beachwear #beach #girl #lifeguard #august #summer2017 #body #bionda #costume #linda #sunday
  • "C'è solo una felicità in questa vita, amare e amare." George Sand #quote @bregjeheinen 🇧🇷🇧🇷☀️
.
.
.
#happiness #quotes #love #girl #brazilian #august #vibes #sun #pool #girl #beachwear #tan
  • "When you arise in the morning, think of what a precious privilege it is to be alive - to breathe, to think, to enjoy, to love." Cit Marcus Aurelius #quotes @rose_bertram .
.
.
.
#vibes #weekendvibes #saturday #morning #goodmorning #girl #pool #happy #smile #hermosa #wonderful #luxury #swim #beachwear #summer #sun
  • Keep calm it's almost the weekend. ✌🏼✌🏼✌🏼 w/ @josephineskriver ♥️
.
.
.
#vibes #weekendvibes #weekend #tgif #relax #holiday #party #love #girl #happiness #smile #lingerie #sexy #scoiattolo #hairstyle #boobs
  • Breakfast in bed w/ @hildeee 🍉🍓🍏☕️🍌💜 Do you want a coffee?.
.
.
.
#vibes #motivation #goodmorning #blonde #model #fit #girl #breakfast #bed #home #love #her #ya

Seguici su instagram

Altro in Stories