STYLE

Batte la lingua sul “tamburo”

Ecco come regalare alla vostra partner il miglior sesso orale della sua vita.

Il sesso orale è una delle pratiche sessuali più antiche ed è anche tra quelle che possono regalare grandi soddisfazioni. Il sessuologo americano Ian Kerner, nel suo libro “Lei viene prima”, definisce il cunnilingus come “Il principe dei giochi erotici”. Questo tipo di “attenzioni” infatti è molto apprezzato dall’universo femminile, anche se non tutte le donne sanno quanto può essere piacevole. Il problema è che la maggior parte di queste signorine non ha mai avuto la fortuna di incontrare un partner capace di praticarlo, perché nonostante sembri molto semplice, in realtà questa pratica è piuttosto complessa.

Ecco qualche consiglio per praticare un buon sesso orale e far raggiungere alle vostre compagne un livello di piacere mai provato.

Per cominciare

1. Prima di iniziare dedicatevi ai preliminari. Il sesso femminile è molto delicato e la donna va adeguatamente riscaldata.

2. Baciatela più volte sulle labbra e sulle zone erogene secondarie (collo, seno  ecc.) e scendete fino all’interno coscia. Sfiorate con le labbra le zone intorno al clitoride, dal pube alla vagina, ma senza andare ancora a segno.

Nel vivo dell’azione

Ogni donna è a sé, quindi durante l’azione, chiedete alla vostra compagna se quello che state facendo le piace, in caso contrario c’è il rischio di ottenere l’effetto opposto.

– Muovete la lingua dall’alto verso il basso, con movimenti rapidi e leggerissimi. Ricordate che “meno è meglio”.

– Passate a movimenti più lunghi, utilizzando una porzione maggiore di lingua. In merito a quest’ultima ricordatevi di tenerla più morbida possibile.

– Potete provare anche un movimento circolare, ma accertatevi che le piaccia. In generale, se lei arcua il bacino verso di voi vuol dire che sta provando piacere. Al contrario, se si ritrae vi conviene modificare il vostro “approccio”.

– Quando siete quasi alla fine non dimenticatevi di chiedere un “aiutino”. Fate entrare in scena le dita e stimolate la parte interna della vagina, quella dove risiede l’ipotetico Punto G. La stimolazione contemporanea delle due parti (Punto G e Clitoride) vi aiuterà a finire l’opera con successo.

Le posizioni

Anche nel sesso orale ci sono diverse posizioni da utilizzare, ecco quelle più comuni.
– La fiammiferaia. L’uomo è disteso e la donna accovacciata sul suo viso. In questo caso dovete tenerle le mani sotto i glutei, creando una specie di sedile

– L’umile servo. La donna è in piedi appoggiata al muro mentre l’uomo si inginocchia tra le sue gambe.

– Lo scrivano. L’uomo è seduto con le gambe dritte sotto una sedia. La donna è seduta sulla sedia con le gambe aperte.

– Il ponte. La donna è appoggiata sulle braccia, come se stesse facendo un ponte. L’uomo è inginocchiato davanti a lei.

– Il cercatore. La donna è in piedi, leggermente piegata in avanti. L’uomo è dietro di lei accovacciato o seduto.

– La barboncina. È in pratica la posizione definita “a 90”, ma con l’uomo inginocchiato dietro la donna.

Queste sono alcune delle posizione “pour femme”, ma ricordate che la donna può anche praticare sesso orale mentre lo riceve. Do Ut Des… e questa è sicuramente la chiave del successo!

Previous post

Tra Batman e Superman, la sexy Wonder Woman.

Next post

Hannah Davis, l'angelo delle "Vergini"