FOODSTYLE

I tre orgasmi di Farinetti

Playboy intervista Oscar Farinetti: il patron di Eataly ci racconta la sua "ricetta imprenditoriale" piena poesia.

“Chi ci ha creato ha messo un orgasmo sulle due cose che assicurano la continuazione della specie. Se non godessimo a mangiare e fare l’amore ci saremmo già estinti.” Così Oscar Farinetti, patron dell’impero Eataly, ha raccontato a Playboy la sua visione imprenditoriale, e per rendere più gustosa la minestra ci ha aggiunto un pizzico di punto “C”, come lo ha definito lui, il suo terzo orgasmo: la cultura. Farinetti ci ha parlato dell’importanza di mangiare prodotti di buona qualità, di come comprare ingredienti e farsi i cibi in casa faccia bene alla salute e alle tasche e, tema caldo di questo 2015, degli sprechi che basterebbero a risolvere la fame nel mondo. A pochi giorni dalla conclusione dell’Expo, l’imprenditore piemontese elogia l’Esposizione Universale sia per i temi trattati che per la bella figura fatta dall’Italia che “ha organizzato bene, ottenendo un gran numero di presenze e riuscendo a mostrare al mondo le proprie tipicità”. Ora non ci resta che attendere il 2016, quando anche Eataly avrà la sua Expo, F.i.co (Fabbrica Italiana Contadina), evento rivolto soprattutto alle scuole, nella speranza che “i giovani italiani,  da grandi, possano investire nell’agroalimentare”!

non perdere l'intervista completa

In tutte le edicole sul numero di ottobre.
Previous post

Suburra: l’Italia che stupisce

Next post

Quando è ora di andare a casa...