VIAGGI

La Sirenetta di Copenaghen

Copenaghen, città d'arte, di design e... di bellissime sirenette. Prima tra tutte la sensualissima Nina Agdal

Ritratto di città

C’è profumo di buono nella città. Una bellezza algida, che d’estate si tinge di colori intensi! Un cielo azzurro, così tanto da sembrare dipinto, ti corre sulla testa mentre giri in bici tra i vicoli stretti o lungo i canali trafficati di turisti! E mentre sorseggi una birra al tramonto, seduto sui prati di uno dei tanti parchi cittadini, circondato da centinaia di ragazzi, inspiri una boccata di aria frizzantina e ti sembra di sentirti a casa…”

Luoghi

È la capitale europea del design e dello street food, famosa per i suoi musei, l’architettura all’avanguardia, i canali romantici… Nel cuore della Danimarca questa piccola perla cosmopolita si specchia nelle acque fredde dell’oceano, regalando uno spettacolo di luci e colori. Parliamo di Copenaghen, nome che deriva da un’antica parola danese che significava Porto dei Mercanti. Quella che un tempo era una città di pescatori, oggi, nelle sue vie ampie, tra i ristoranti famosi (ricordiamo il Noma, considerato il migliore al mondo), e gli ampi parchi, ospita ogni anno milioni di visitatori. Girare in bici tra i vicoli, prendere un battello per pranzare tra le bancarelle del Copenaghen Street Food, passeggiare mano nella mano lungo i canali del porto, cenare in uno dei 18 ristoranti stellati della città, visitare la variopinta Christiania con i suoi hippy leggendari e le loro stravaganti abitazioni… sono tanti gli intrattenimenti che offre! La città è divisa in quartieri, ognuno a modo suo caratteristico e interessante da visitare. E per chi ha più tempo a disposizione vale la pena spostarsi in periferia e perdersi nei giardini del Louisiana, uno dei musei d’arte moderna più belli al mondo, con le sue sculture all’aperto e i verdi prati che scendono fino al mare! Unico problema di Copenaghen, comune alla maggior parte delle capitali del Nord, sono i costi elevati, ma con un po’ di organizzazione si riescono a trovare soluzioni convenienti sia per il pernottamento che per i pasti.
Quando andare: la città è molto bella in tutte le stagioni, e se non si soffre il freddo e si è ben attrezzati (le temperature possono scende fino a 24 gradi sotto lo zero) anche l’inverno può essere molto suggestivo. Per visitarla con più tranquillità il periodo migliore resta comunque l’estate. A giugno le temperature sono piacevoli (possono arrivare fino a 30 gradi) e il sole tramonta tardissimo. Unico consiglio, non dimenticate la protezione solare (se volte evitare di ustionarvi) e una giacca anti vento (a volte il vento può alzarsi all’improvviso).

Dulcis in fundo, passeggiando per la città, non riuscirete a tenere la testa dritta, il perché è semplicissimo. Le belle ragazze spuntano come funghi dal sottobosco. Biondissime, alte, viso angelico e modi di fare gentili…. insomma, visitare Copenaghen è un’esperienza che “S’ha da fare”.

Simboli – La Sirenetta

A proposito di bellezza, come tutti sanno la principale attrazione di Copenaghen è la famosa statua della Sirenetta, simbolo della città che celebra la famosa fiaba di Hans Christian Andersen.

Ritratto di Signora – Nina Agdal

E parlando di sirene non possiamo non citarne un’altra, anche lei nata a Copenaghen e anche lei bellissima: la modella Nina Agdal.

 

#tbt to summer ☀️ i miss you already!

Una foto pubblicata da Nina Agdal (@ninaagdal) in data:

Bootiful shot by @jonasbresnan 💄 @bobbybujisicmakeup

Una foto pubblicata da Nina Agdal (@ninaagdal) in data:

Sundaze 💙

Una foto pubblicata da Nina Agdal (@ninaagdal) in data:

#tbt to the most beautiful place ive ever been, Aitutaki 💙 @si_swimsuit @mj_day

Una foto pubblicata da Nina Agdal (@ninaagdal) in data:

Last night at @harpersbazaarus Icons Party @carineroitfeld @jeanpaulgoude #BAZAARIcons #NYFW outfit by 🙋🏼 @laperlalingerie

Una foto pubblicata da Nina Agdal (@ninaagdal) in data:

U gotta do what u gotta do when its someones birthday on set and u forgot to write a card 🎉

Una foto pubblicata da Nina Agdal (@ninaagdal) in data:

Happy #nationalburgerday 🍔

Una foto pubblicata da Nina Agdal (@ninaagdal) in data:

Catching some rays ☀️🗽👙 #spf50

Una foto pubblicata da Nina Agdal (@ninaagdal) in data:

Feeling blue 💙

Una foto pubblicata da Nina Agdal (@ninaagdal) in data:

NYC it’s been real, your heat is too much. JFK ✈️ CPH for a not so hot minute

Una foto pubblicata da Nina Agdal (@ninaagdal) in data:

Stare down @jonasbresnan

Una foto pubblicata da Nina Agdal (@ninaagdal) in data:

What chu looking at 👀

Una foto pubblicata da Nina Agdal (@ninaagdal) in data:

#sidebuttsundays 🍑 @jonasbresnan @bobbybujisicmakeup

Una foto pubblicata da Nina Agdal (@ninaagdal) in data:

⭐️ Night world ⭐️ @lovehauslove

Una foto pubblicata da Nina Agdal (@ninaagdal) in data:

Previous post

Indovina Chi? Innamorati del lato B.

Next post

Corpo di Donna